L’ELEGANZA DELLO ZEN

Ognuno di noi ha un modo tutto suo di recepire il talento, a prescindere dal cammino che ci siamo scelti: il mondo è pieno di anonimi eroi il cui nome è noto solo a noi, e che raggiungono traguardi che non godono di alcun riconoscimento se non quello delle persone abbastanza vicine a loro per accorgersene…


(…) Molto di ciò che sembra ordinaria amministrazione è di fatto elegante e straordinario, se solo sappiamo vederlo nel modo giusto…
(…) Infondiamo a ogni espressione un senso di poesia – ogni parola, ogni suono, ogni movimento – poichè questi sono i minuscoli gradini che ci aiutano a scalare la montagna spirituale e permettono agli altri di scorgere un raggio di luce fra le nuvole.

Computer Zen*, Philip Toshio Sudo

* Le parole Zen, in giapponese, e Ch’an, in cinese, provengono dal /sanscrito dhyana, che significa meditazione. Lo Zen non è né una religione, pur rifacendosi al buddhismo, né un’ideologia, anche se dai chicchi che il Buddha ha seminato è nata una profonda filosofia, ma semplicemente è l’atto di meditare sulla propria esistenza e di viverla in piena consapevolezza.

Annunci

Pubblicato il agosto 25, 2012, in Oriente, Psiche, Sapienza antica con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: