PRODURRE I PROPRI SEMI

saving-seeds-21395643

Dopo questo libro, eccone un altro per salvare i semi dalla scomparsa.

Il seme è il fondamento della vita, del cibo, dell’agricoltura. Eppure i contadini, che per tutta la storia sono stati gli artefici del miglioramento e della moltiplicazione dei semi, sono stati in fretta esclusi dalla loro produzione.

Il manuale di Salvatore Ceccarelli affronta tutti gli aspetti della crisi globale del seme. Demistificando la scienza del migliorameto genetico, restituisce ai contadini e agli orticoltori il potere di prodursi i propri semi e di coltivarli in autonomia. Diffondendo le nozioni di miglioramento partecipativo ed evolutivo, ci mostra la via per sviluppare la resilienza, cioè la flessibilità climatica e l’adattamento.

Questo scrive Vandana Shiva nell’introduzione al libro Produrre i propri semi.

Nel libro Salvatore Ceccarelli risponde a domande relative alle origini del cibo che mangiamo, alle selezioni delle specie che sono nel nostro piatto.

Produrre i propri Semi è semplice, come dimostra questo libro, scritto per permettere a contadini e orticoltori di affrontare al meglio la cosiddetta crisi globale del seme. Ognuno di noi può dare il tuo contributo, partecipando a un miglioramento partecipativo ed evolutivo anche delle piante che coltiviamo sul balcone o nell’orto.

Annunci

Pubblicato il maggio 6, 2013, in Consigli, Natura con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: